×

Rechnen Sie selbst!

Berechnen Sie die Vorteile Ihrer Teilnahme.

×

Am Montag wieder für Sie da:
Jacqueline Jakob

Die EnAW kontaktieren (overlay)

Oder kontaktieren Sie uns einfach telefonisch:
+41 44 421 34 45

Sending
20181106094644 Jacqueline Jakob Freigestellt

PROTEZIONE DEL CLIMA ED EFFICIENZA ENERGETICA NEL CANTONE TICINO

canton_logo

Le informazioni essenziali in breve

9100
TONNELLATE DI CO2 RIDOTTE
75 200
MEGAWATTORA DI ENERGIA RISPARMIATA
301
STABILIMENTI PARTECIPANTI
132
GRANDI CONSUMATORI PARTECIPANTI
7
MILLIONI DI FRANCHI RISPARMIATI
  • COOPERAZIONE EFFICIENTE

    Nel Cantone Ticino le aziende attuano in 301 stabilimenti i propri obiettivi di efficienza energetica e protezione del clima tramite il sistema di gestione energetica dell’AEnEC. Dal 2001 l’AEnEC, quale intermediario tra la Confederazione, i Cantoni e le aziende, supporta l’economia nell’adempimento dei compiti stabiliti nelle leggi sul CO2 e sull’energia della Confederazione e nel modello per i grandi consumatori dei Cantoni.* Autorità e aziende beneficiano tuttora di questa solida ed efficiente cooperazione.

  • MODELLO DI SUCCESSO

    Per realizzare gli obiettivi climatici la Svizzera ha deciso di introdurre una tassa d’incentivazione, in alternativa alla quale le aziende possono sottoscrivere un impegno di riduzione. L’AEnEC fa sì che le aziende adempiano individualmente e con misure redditizie ai propri obblighi. E i risultati parlano da sé: grazie alle misure attuate dal 2013, nel Cantone Ticino le emissioni di CO2 sono diminuite di 9100 tonnellate e i consumi energetici di 75 200 megawattora all’anno.

  • SOLUZIONE LUNGIMIRANTE

    Misure di protezione climatica redditizie, come quelle attuate dall’AEnEC, aiutano la Svizzera a raggiungere gli obiettivi climatici e sono accolte con favore dalle imprese. Infatti, il programma di efficienza energetica non consente solo di ridurre le emissioni di CO2 e i consumi di elettricità, ma anche di risparmiare denaro prezioso, che può essere investito in misure di efficienza innovative in grado di migliorare continuamente le prestazioni energetiche delle aziende. Nel Cantone Ticino tale somma è stata di circa 7 milioni di franchi nel 2018.

* Sono definiti grandi consumatori le imprese che presentano un consumo di calore annuo superiore a 5 gigawattora o un consumo di elettricità annuo superiore a 0.5 gigawattora per sito di consumo.

Aumenta l’efficienza energetica, cala l’intensità di CO2

Grazie alle misure attuate dal 2013, le aziende del Cantone Ticino consumano 43 800 MWh di energia in meno. L’efficienza energetica si attesta al 109.5 percento.

Le misure attuate dal 2013 dalle aziende del Cantone Ticino hanno permesso di ridurre le emissioni di CO2 di 9100 tonnellate. L’intensità di CO2 è attualmente pari al 86.2 percento.

La chiave del successo: attuare misure redditizie

Ciascuna azienda attua un catalogo di misure individuali. I progetti proposti devono anche risultare redditizi: ogni riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2, infatti, prevede specifiche tempistiche di payback. Il repertorio è vasto e prevede oltre 300 misure standardizzate. Nel Cantone Ticino, al momento, le misure più importanti realizzate dall’economia per la protezione del clima e l’efficienza energetica sono quelle attuate nei settori ICT e apparecchiature elettriche, ventilazione e climatizzazione e nel settore del riscaldamento.

  • CALORE DI PROCESSO

    13 100 MWh/a 2700 t CO2/a 1 310 400 CHF/a

    Tipiche misure in quest’ambito sono ad esempio il recupero del calore, lo sfruttamento del calore residuo, la rinuncia a impianti di produzione di vapore e acqua calda, ulteriori abbassamenti del livello di temperatura, il corretto dimensionamento degli impianti di produzione, il preriscaldamento dell’aria di combustione e regolazioni in base al fabbisogno. Si può ricorrere anche all’analisi Pinch promossa dall’Ufficio federale dell’energia (UFE).

  • MISURE INERENTI A PRODOTTI E PROCESSI

    11 600 MWh/a 500 t CO2/a 1 156 500 CHF/a

    Questa sezione è dedicata all’analisi dei requisiti di processo, all’ottimizzazione di processi e prodotti e all’adeguamento dei processi. Le analisi Pinch sono uno strumento molto utile e garantiscono una maggiore sicurezza degli investimenti. Inoltre, il fatto che siano promosse dall’UFE le rende ancora più interessanti.

  • TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE E APPARECCHI ELETTRICI

    11 500 MWh/a 20 t CO2/a 1 147 100 CHF/a

    In questo caso, le prime misure consistono ad esempio nell’acquisto di nuovi apparecchi, dotati di tecnologie moderne che consentono di incrementare di molto l’efficienza energetica. Non vanno però dimenticate le ottimizzazioni operative, come l’utilizzo di impostazioni di risparmio energetico, la rinuncia alla modalità stand-by e lo spegnimento degli apparecchi inutilizzati. Questi interventi, in genere, sono realizzabili senza grandi investimenti e con un’eccellente redditività.

Domande all’Ufficio dell’energia del Cantone Ticino

«INSIEME VERSO L’OBIETTIVO.»

Mirco Moser, Capo dell’Ufficio dell’aria, del clima e delle energie rinnovabili al Dipartimento del territorio, Canton Ticino

  • COSA PREVEDE IL CANTONE TICINO PER LE AZIENDE IN AMBITO ENERGETICO?

    Sul piano energetico e climatico, il Canton Ticino attua da diversi anni una politica di sensibilizzazione verso le aziende presenti sul suo territorio. Dal 2011 sono infatti previsti degli incentivi destinati ai grandi consumatori e alle PMI che intraprendono misure di efficienza energetica.

  • CHE OBIETTIVO SI VUOLE RAGGIUNGERE CON GLI INCENTIVI CANTONALI?

    Le aziende sono incoraggiate ad analizzare in modo approfondito i propri consumi energetici, prendendo così coscienza della loro situazione specifica, e ad attuare misure con cui raggiungere determinati obiettivi ed eventualmente concludere un accordo sugli obiettivi.

  • QUALI SONO I VANTAGGI DI UN ACCORDO SUGLI OBIETTIVI?

    Il principio dell’accordo sugli obiettivi è un modello di successo che va a vantaggio dell’ambiente e consente all’economia di ottimizzare la propria efficienza energetica. Inoltre, lascia alle imprese la libertà di scegliere le misure con il miglior rapporto costi-benefici ed offre la possibilità di avvalersi di sinergie nell’applicazione delle leggi federali, come ad esempio la legge sul CO2.

  • QUAL È LA SUA CONCLUSIONE PERSONALE?

    Attualmente siamo orientati alla promozione di attività legate al risparmio energetico e riduzione di emissioni di CO2. Indipendentemente dagli incentivi a disposizione, notiamo che sempre più aziende s’impegnano a ridurre i propri consumi di energia. In futuro, valuteremo se proseguire sulla via della sensibilizzazione oppure se rendere obbligatorie le convenzioni sugli obiettivi.

Esempi pratici nel Cantone Ticino

    • 13.11.2017  • Konkret

      TERRENO FERTILE PER LE MISURE DI RISPARMIO ENERGETICO

      Come dev’essere un pavimento per poter essere utilizzato in laboratori, sale di radiologia o nell’industria elettronica? Dev’essere conduttivo e al contempo isolante per proteggere le persone esposte ai rischi derivanti dal contatto con elementi sotto tensione. È proprio questa la specialità dell’azienda ticinese Forbo-Giubiasco SA. Per garantire la massima efficienza energetica in fase di produzione, l’impresa si è affidata ai servizi dell’AEnEC.

    • 11.01.2012  • Konkret

      Ginsana SA: Quando la climatizzazione estiva diventa ecologica

      L’azienda Ginsana SA di Bioggio TI, negli ultimi anni ha realizzato diversi miglioramenti con l’ammodernamento degli impianti tecnici e degli involucri edilizi. Risultati particolarmente significativi si sono ottenuti con la recente installazione di un impianto di recupero del calore.

Leistungen in ausgewählten Kantonen

Gesamt- daten Schweiz
map_ch VD VS NE BE SO BS BL AG ZH JU SH TG SG AI AR GR GL SZ ZG LU NW OW UR TI FR VD GE GE VS VD NE BE SO BS BL AG ZH JU SH TG SG AI AR GR GL SZ ZG LU NW OW UR TI FR GE GE