×

Calcolate voi stessi!

Calcolate i benefici della vostra adesione.

×

Oggi è qui per voi:
Jacqueline Jakob

Die EnAW kontaktieren (overlay) IT

Il modo più semplice per contattarci è chiamare il numero +41 44 421 34 45

Sending
20181106094644 Jacqueline Jakob Freigestellt

Intervista a Christian Kramer : «Eccellenza alberghiera e sviluppo sostenibile»

Sulla sponda losannese del Lago di Ginevra, di fronte alle vette della Savoia, sorge Ouchy, un luogo di passaggio o di soggiorno stimolante e vivace. La catena alberghiera svizzera Mövenpick Hotels & Resorts ha aperto qui nel 1988 un hotel quattro stelle, che dal 2002 è diretto da Christian Kramer.

Qual è l’estensione attuale della catena Mövenpick Hotels & Resorts?

Mövenpick Hotels & Resorts, che ha sede a Zurigo, è presente in 24 paesi in Europa, Africa, Medio Oriente e Asia. La nostra specializzazione sono gli hotel per affari e conferenze e i resort turistici, e attualmente la nostra catena conta 82 tra resort e hotel di alta gamma, oltre a battelli per le crociere sul Nilo, per un totale di 16 000 collaboratori. Inoltre, abbiamo più di 20 strutture in fase di progettazione o costruzione.

 

Inaugurato nel 1988, l’hotel Mövenpick di Ouchy è via via diventato una realtà sempre più importante…

Nel 2012, grazie all’inaugurazione di una nuova ala certificata «Minergie» con 72 camere di classe Premium, è diventato il secondo quattro stelle più importante della Svizzera romanda e il quarto del Paese. Oggi offriamo 337 camere, 6 suite e un duplex, oltre a 18 sale per conferenze e alle consuete strutture complementari: ristoranti (tre), un bar, una sala fitness, una sauna (che per inciso sta per essere sostituita da un hammam per ragioni di risparmio energetico!).

 

Mövenpick Hotels & Resorts è da tempo sensibile al problema dell’energia e, più in generale, dello sviluppo sostenibile…

Il settore alberghiero e della ristorazione è per sua natura un grande consumatore di energia, acqua e altre risorse, e, di conseguenza, è anche un grande produttore di rifiuti. Mövenpick Hotels & Resorts è da tempo impegnata a ridurre e ottimizzare la sua impronta ambientale attraverso l’adozione di misure fondamentali, come l’illuminazione con efficienza ottimale, i dispositivi per il risparmio idrico, la gestione ottimizzata dei rifiuti, l’uso ponderato dei prodotti per la pulizia, ecc. Se da un lato oggi contribuire alla tutela dell’ambiente e del clima attraverso un utilizzo intelligente delle risorse deve essere una preoccupazione dell’intera società civile, dall’altro si tratta anche di una questione di buona gestione con la quale noi di Mövenpick siamo continuamente chiamati a confrontarci. A Ouchy, già dal 1992, abbiamo affidato il monitoraggio del consumo di elettricità, gas e acqua a uno studio di ingegneria, che da allora ci trasmette dei rapporti settimanali con i risultati! Nel 2002, quando ho assunto la direzione dell’albergo, mi sono rapidamente convinto dell’utilità di continuare questa collaborazione in previsione dell’adozione di nuove misure per il risparmio energetico. E in effetti, nel 2013, queste misure hanno assunto una rilevanza particolare alla luce dell’annuncio delle nuove esigenze legali. Ed è proprio in questa occasione che abbiamo ufficializzato i nostri impegni sottoscrivendo un accordo sugli obiettivi con l’AEnEC.

Mövenpick Hotels & Resorts agisce anche coinvolgendo altre imprese…

Come ogni impresa, un albergo è al centro di una vasta rete di partner e fornitori. La nostra volontà di diventare sempre più sostenibili e di esserlo nel modo migliore comporta l’esigenza di lavorare tutti insieme per sviluppare soluzioni intelligenti che permettano di ridurre gli impatti ambientali. Le misure in difesa dell’ambiente e della società generalmente difendono anche gli interessi del commercio. Le piccole imprese con le quali collaboriamo lo sanno bene e su questa base riorientano le loro priorità.

Questa condivisione di valori si estende anche ad altri continenti. Così, per esempio, nei nostri hotel del Medio Oriente, l’impegno per la sostenibilità e la responsabilità sociale si è tradotto nell’implementazione di nuove tecnologie per il risparmio idrico ed energetico, la sperimentazione di fonti alternative di energia, lo sviluppo di progetti insieme alle popolazioni locali. Tutte queste iniziative hanno coinciso con l’introduzione della certificazione «Green Globe» per le nostre strutture ricettive in Medio Oriente.

 

Effettivamente, l’impegno di Mövenpick Hotels & Resorts è stato riconosciuto da numerose certificazioni…

Il nostro gruppo alberghiero è quello che possiede il maggior numero di certificazioni «Green Globe» al mondo! Anche il nostro hotel di Ouchy è certificato dal 2011, oltre ad aver raggiunto nel 2014 il livello Platino del programma «Eco Leader» di TripAdvisor. E le categorie di specializzazione di hotelleriesuisse «Green Living» e «Sustainable Living Hotel» assegnate nel 2013 sono state riconfermate per il 2015. La nostra preoccupazione di essere «rispettosi» dell’ambiente globale, in particolare migliorando l’efficienza energetica delle nostre strutture e il loro funzionamento, si ricollega idealmente all’obiettivo di offrire un ambiente locale di alta gamma rispettoso della clientela, che è e sarà sempre più sensibile a queste certificazioni di qualità ambientale.

Ritratto

Christian Kramer dirige il Mövenpick Hôtel Lausanne dal 2002. Figlio di albergatori, si è fatto le ossa negli Stati Uniti, maturando poi un’esperienza ventennale in Estremo Oriente, a Hong Kong, Bangkok, Kuala Lumpur e Pechino. Kramer è un fautore del progresso tecnologico che migliora la gestione sostenibile. E a proposito di progresso, ricorda divertito quella tappa ormai lontana ma fondamentale anche per il settore alberghiero, l’avvento del fax. A quell’epoca viveva a Hong Kong e con grande entusiasmo si era premurato di consigliarne l’installazione a suo padre per l’hotel di famiglia…