×

Calcolate voi stessi!

Calcolate i benefici della vostra adesione.

×

Lunedì saremo nuovamente qui per voi:
Jacqueline Jakob

Die EnAW kontaktieren (overlay) IT

Il modo più semplice per contattarci è chiamare il numero +41 44 421 34 45

Sending
20181106094644 Jacqueline Jakob Freigestellt
EnAW Logo

Articolo sui grandi consumatori di energia: una situazione nuova per 600 imprese

Jacqueline de Quattro è Consigliera di Stato e capo del Dipartimento del territorio e dell’ambiente del Cantone di Vaud. Nell’intervista illustra perché il Cantone di Vaud ha deciso di introdurre l'articolo sui grandi consumatori e quale sarà il ruolo dell'AEnEC nel processo di attuazione.

Quando e perché il Cantone di Vaud ha messo in atto un modello per i grandi consumatori nella sua politica energetica?

I grandi consumatori di energia rappresentano da soli circa un terzo del consumo elettrico vodese. Ci troviamo perciò di fronte alla possibilità di realizzare un consistente risparmio energetico. Abbiamo introdotto questa novità nella revisione della legge sull’energia, adottata dal Gran Consiglio nel 2013. Basate sul modello di prescrizioni energetiche dei cantoni, queste disposizioni sono state adattate alle specificità del tessuto economico vodese.

 

Quante sono le imprese vodesi coinvolte? Che aumento dell’efficienza energetica ci si può attendere?

Nel Cantone esistono circa 600 grandi consumatori di energia. Noi vogliamo aumentare del 20 percento l’efficienza energetica dei grandi consumatori nel corso dei prossimi 10 anni. Questo risparmio potrà essere realizzato grazie all’adozione di misure di ottimizzazione degli impianti, ma anche grazie a investimenti redditizi nelle tecnologie più efficaci di trasformazione energetica.

 

In che modo il Cantone di Vaud sostiene i grandi consumatori di energia e le PMI nell’aumento dell’efficienza energetica e la riduzione delle emissioni di CO2?

I miei servizi sosterranno i grandi consumatori per tutto il periodo dell’attuazione, in particolare tramite un supporto tecnico e dei programmi formativi per i professionisti del settore. Inoltre, nel quadro del programma «100 milioni per le energie rinnovabili e l’efficienza energetica» lanciato dal Consiglio di Stato, è stata stanziata una sovvenzione di cinque milioni di franchi per finanziare gli audit energetici.

 

I Cantoni svolgono un ruolo molto importante nella politica energetica. L’AEnEC si mobilita per l’attuazione. In che misura l’Agenzia dell’energia interviene nel processo avviato presso i grandi consumatori vodesi?

L’Agenzia dell’energia può offrire alle imprese vodesi l’esperienza che ha maturato nell’ambito dell’attuazione della legislazione federale sul CO2. È un interlocutore irrinunciabile, perché una delle tre varianti sottoposte all’attenzione dei grandi consumatori vodesi fa riferimento proprio agli accordi sugli obiettivi che l’AEnEC propone.

 

L’accordo universale sugli obiettivi, così come proposto dall’AEnEC, è uno strumento possibile per attuare un modello di grande consumo, in quanto offre alle imprese una grande flessibilità nella concretizzazione delle misure da adottare. Come giudica questo approccio nel processo attuale?

È importante che i grandi consumatori possano disporre di svariati strumenti attuativi per le misure che li riguardano. Tra gli approcci possibili, quello proposto dall’AEnEC soddisfa le disposizioni introdotte dalla revisione della legge sull’energia e offre il vantaggio di uniformare gli imperativi della politica energetica e climatica. Sotto questo aspetto, il modello dell’AEnEC dovrebbe corrispondere al profilo di molte delle imprese vodesi.

 

Le sembra che le imprese vodesi siano sulla buona strada per quanto concerne la realizzazione degli obiettivi cantonali?

Sono molte le imprese vodesi che si impegnano o vogliono impegnarsi per il miglioramento della loro efficienza energetica. All’interno delle imprese esiste un importante potenziale di risparmio energetico non ancora sfruttato e che dovrà essere liberato ai fini di un aumento della loro competitività.

Ritratto

Jacqueline de Quattro è Consigliera di Stato e capo del Dipartimento del territorio e dell’ambiente del Cantone di Vaud.

Articolo sui grandi consumatori

Dopo i Cantoni di Neuchâtel e Zurigo, anche i Cantoni di Argovia, Friburgo, Ginevra, Glarona, Grigioni e San Gallo hanno adottato nel corso degli ultimi anni un articolo di legge per i grandi consumatori di energia. Il Cantone di Vaud ha seguito recentemente l’esempio e dall’estate 2014 applica una prescrizione simile per i grandi consumatori locali. Il consumo di elettricità delle 600 imprese vodesi interessate rappresenta un terzo del consumo totale del Cantone (pari a 1,54 TWh su un totale di 4,63 TWh).